Turismo e affitti brevi: la sfida di Firenze

DiGiulia Visconti

Ottobre 31, 2023

Firenze è celebre in tutto il mondo per la sua bellezza storica, ma deve anche far fronte alle sfide associate a un afflusso turistico in costante crescita.

La Nuova Regolamentazione degli Affitti Brevi

Uno dei principali punti di discussione riguarda le recenti modifiche apportate alle Norme Tecniche di Attuazione (NTA) attraverso la variante al Regolamento Urbanistico. Queste modifiche sono state adottate al fine di regolamentare gli affitti brevi, che negli ultimi anni hanno conosciuto una crescente diffusione grazie alle opportunità offerte dalle piattaforme telematiche.

Le Limitazioni nell’Area del Centro Storico

Mentre le limitazioni auspicate sono state applicate con successo all’interno del centro storico, al di fuori di questa area, la nuova regolamentazione ha introdotto una sottocategoria tra l’uso residenziale fisso e temporaneo. Questo ha generato preoccupazioni riguardo alla preservazione del tessuto sociale urbano e alla possibile ridislocazione della rendita nel tessuto semicentrico della città.

Il Ruolo della Regione Toscana

Il Consiglio Comunale di Firenze ha espresso preoccupazione riguardo agli effetti della nuova regolamentazione e ha espresso il desiderio che la Regione Toscana agisca tempestivamente. L’obiettivo è preservare il tessuto sociale e produttivo che ha contribuito a rendere Firenze una città tanto attraente per i turisti.

Un Appello per una Strategia di Conservazione

Firenze sta lavorando attivamente per regolamentare il turismo non per limitare il mercato in sé, ma per preservare il suo tessuto sociale e culturale unico. L’Oltrarno, ad esempio, è un quartiere celebre per la sua autenticità e la sua presenza continua di residenti e artigiani. La sua coolness è apprezzata dai visitatori, ma è anche vulnerabile al rischio di svuotamento se i residenti vengono spinti fuori dalla città.

Un Appello all’Azione

Il Consiglio Comunale ha pertanto espresso la speranza che la Regione Toscana riesca a concorrere alla strategia di conservazione avviata dal Comune di Firenze. La città vuole proteggere il suo patrimonio storico e culturale, che è al centro del suo fascino turistico. È essenziale che Firenze e la regione collaborino per trovare soluzioni che possano garantire un equilibrio tra turismo e preservazione del tessuto sociale.

Firenze è una città che incarna la bellezza e la storia d’Italia, e il suo impegno per affrontare le sfide del turismo dimostra la sua determinazione a preservare il suo eredità per le generazioni future.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *