Savino Del Bene Volley: la grinta di chi non si arrende

DiCamilla Mencarelli

Novembre 1, 2023

La Savino Del Bene Volley è sconfitta, battuta 3-1 da una Prosecco DOC Imoco Conegliano che si è imposta a domicilio tra le mura di Palazzo Wanny. Al di là della battuta d’arresto però la formazione scandiccese può essere orgogliosa di quanto messo in campo.

Davanti ai 2586 spettatori accorsi per il big match, la Savino Del Bene Volley ha infatti saputo mettere in difficoltà quella Conegliano fresca vincitrice della Supercoppa italiana. Nella sfida valida per la quinta giornata di Serie A1, primo turno infrasettimanale della stagione, le ragazze di Barbolini, per larghi tratti, hanno giocato alla pari con le Pantere Venete, il tutto facendo a meno delle infortunate Antropova e Merlo, sostituite nel 6+1 titolare da Diop e Armini.

Nonostante due assenze importanti la Savino Del Bene Voley ha condotto a lungo il primo set, arrendendosi solamente nella sfida finale ai vantaggi (24-26). Anche nel secondo set la squadra di coach Barbolini è stata sconfitta solamente ai vantaggi, inchinandosi per 25-27. La terza frazione ha invece visto la Savino Del Bene Volley imporsi per 25-23 e così facendo le scandiccesi hanno riaperto la sfida. Una sfida conclusasi nel quarto set, con l’Imoco Volley Conegliano che ha saputo far sua la frazione decisiva, aggiudicandosela per 20-25.

Al termine della sfida Monica De Gennaro, libero di Conegliano, è stata eletta MVP dell’incontro, ma una grande prestazione l’ha offerta anche una Isabelle Haak da 32 punti. Per la Savino Del Bene Volley sono state invece quattro le atlete a chiudere in doppia cifra per punti: Herbots, Zhu Ting, Ruddins e Carol.

Forte di un gruppo che, anche nelle difficoltà, ha risposto presente, la squadra di coach Barbolini si preparerà ora alla sfida del 4 novembre, quando sarà impegnata in trasferta sul campo dell’Itas Trentino.

La cronaca

Per il big match della quinta giornata la Savino Del Bene Volley è costretta a fare a meno di Ekaterina Antropova, coach Barbolini decide dunque di puntare su di una diagonale composta da Ognjenovic al palleggio e Diop, alla prima da titolare, da opposto. Zhu Ting e Herbots sono le due schiacciatrici titolari, mentre la coppia di centrali è quella già vista a Milano, con Carol e Nwakalor dal primo minuto. Il ruolo di libero titolare è affidato a Martina Armini.

La Prosecco DOC Imoco Conegliano di coach Santarelli risponde con il 6+1 composto Wolosz al palleggio, Haak come opposto, Fahr e Squarcini da centrali, con Lanier e Robinson Cook in banda e De Gennaro come libero.

1° Set

Sfida attesissima che inizia con due punti consecutivi per la Savino Del Bene Volley (2-0), Conegliano acciuffa subito il pareggio sul 2-2, ma la formazione di Barbolini allunga ancora e trova il 4-2 con un gran muro di Carol. Conegliano torna ad avvicinarsi con il 5-4 firmato da Squarcini, subito seguito da uno show personale di Zhu Ting, che segna tre punti in rapida successione e trascina la sua squadra fino al 9-5. Time out per Santarelli e le Pantere Venete cominciano a riavvicinarsi e arrivano sul -1 (12-11). Sul 14-12 firmato da Diop arriva la prima sostituzione in casa Savino Del Bene Volley: coach Barbolini cambia la diagonale titolare e inserisce Di Iulio e Herbots. La sfida sembra destinata ad un lungo punto a punto e invece la Savino Del Bene Volley riesce a costruire un nuovo parziale favorevole: Herbots segna il 17-15, un ace di Ognjenovic vale per il 18-15, mentre il mani out messo a terra da Bintu Diop porta il punteggio sul 19-15 e obbliga Santarelli a chiamare il secondo time out per Conegliano. La formazione veneta rientra in campo e segna due punti consecutivi, così è Barbolini a fare ricorso ad un “tempo”. L’Imoco Volley rientra fino al 19-18 segnato da Robinson Cook, ma le ragazze di Barbolini rispondono con il 20-18 di Herbots. Il finale del set è comunque molto combattuto, con la Savino Del Bene Volley che non riesce a sfruttare una palla set e viene raggiunta sul 24-24. Con la situazione in parità Barbolini chiama un nuovo time out, ma al rientro in campo è Conegliano a trovare due punti consecutivi e a chiudere il set con il 24-26 realizzato con un ace da De Kruijf.

2° Set

Partenza con le marce alte per Conegliano, che si porta sull’1-3 con Lanier. La Savino Del Bene Volley ritorna in parità con un ace di Diop (4-4) e passa in vantaggio sempre con un punto in battuta della stessa Diop. Diop che firma anche il 6-5, poi però Conegliano torna avanti con due punti consecutivi di Haak (6-7). Un nuovo pareggio arriva sul 9-9, con Carol che alza due moster block in fila, ma Conegliano riesce comunque a produrre un nuovo allungo. Sul 9-12 coach Barbolini spende il primo time out del set, Conegliano però non si ferma e arriva anche sul 9-14 con un muro di Fahr. L’avanzata delle Pantere Venete non si arresta e il vantaggio ospite arriva sul +6 grazie al 10-16 messo a terra da Haak. La Savino Del Bene Volley ferma il set con un time out, successivamente coach Barbolini inserisce Alberti e Washington al posto di Nwakalor e Carol. Con la Savino Del Bene Volley sotto di sei lunghezze, c’è spazio ancora per il cambio di diagonale, con Di Iulio e Ruddins in campo per Ognjenoivc e Diop. Le ragazze di Barbolini ricuciono fino al 15-18, realizzato a muro da Washington, e coach Santarelli chiama un time out. Al ritorno in campo è Ruddins a segnare ed a riportare la Savino Del Bene Volley sul -2. Il gap si riduce ulteriormente grazie al muro del 20-21, poi è Zhu Ting a piazzare a terra il punto del pareggio (21-21). La risposta di Conegliano è rabbiosa e Lanier segna il 21-23. La Savino Del Bene Volley torna ancora in parità con un attacco di Zhu Ting e un super muro di Washington (23-23). Si va nuovamente ai vantaggi, con le due squadre in equilibrio sul 24-24 e poi sul 25-25, ma ancora una volta è Conegliano ad imporsi nella volata finale. Haak segna l’ace del 25-27 e fa scorrere i titoli di coda sul set.

3° Set

Nel terzo set si rivedono in campo Nwakalor e Carol, ma anche due giocatrici come Ruddins e Di Iulio, partite dalla panchina. La Savino Del Bene Volley arriva fino a tre lunghezze di vantaggio (4-1), poi però Conegliano perviene al pareggio con il 6-6 confezionato da Squarcini. Un nuovo sprint delle ragazze di Barbolini porta il punteggio sul 10-6 e poco dopo addirittura il vantaggio della Savino Del Bene Volley tocca anche il +5. Santarelli chiama il time out, ma la situazione per Conegliano non migliora e anzi Ruddins approfitta di una cattiva ricezione avversaria per spingere a terra il 14-7. La forza della Prosecco DOC Imoco Volley viene fuori nella rimonta che porta fino al 15-11 realizzato da Gennari. Coach Barbolini chiama un “tempo” e la sua squadra risponde presente al ritorno in campo, con Carol che segna l’ace del 17-11. Conegliano non molla e torna sotto fino al -2, con Haak a realizzare il colpo impossibile del 18-16. La rimonta di Conegliano si completa con un errore di Herbots che vale per il 19-19. Acciuffata sul pari la Savino Del Bene Volley trova le forze per un nuovo allungo, con Diop e Herbots che spingono il risultato sul 22-20. Per Santarelli e il suo staff non c’è altra soluzione che chiamare un time out, la Savino Del Bene Volley però non lascia più spazio alle avversarie e stavolta si impone nel finale di set. 25-23 messo giù da Carol e set conquistato dalle ragazze di Barbolini.

4° Set

Dopo aver vinto il primo set nella sua gara, la Savino Del Bene Volley sembra rinvigorita. Herbots segna l’ace del 2-1, Ruddins piazza la zampata del 4-2, mentre Nwakalor realizza il muro del 5-2. Sull’ace di Carol (6-2) arriva la richiesta di time out da parte di coach Santarelli. La Savino Del Bene Volley tocca i cinque punti di vantaggio con il 7-2 frutto di uno splendido muro di Nwakalor. Conegliano ricuce fino al 7-5, ma successivamente segnano Ruddins e Zhu Ting, restituendo un po’ di margine alla Savino Del Bene Volley. Il vantaggio della squadra di Barbolini non resiste e Conegliano arriva al pareggio con il 10-10 realizzato da una Wolosz che vince il contrasto a muro. Sembra che il sorpasso dell’Imoco Volley sia dietro l’angolo, ma Nwakalor ha altre idee: la centrale azzurra segna prima a muro e poi con il servizio (12-10). La Savino Del Bene Volley non riesce tenere a distanza le avversarie, che pareggiano con il 12-12 di Haak e poi si spingono fino al 12-15 con il colpo vincente di Gennari. Barbolini ferma il set e chiama a raccolta le sue atlete, che non si arrendono e accorciano fino al 14-15. Due punti consecutivi di Lanier ed uno messo a segno da Haak riportano Conegliano avanti per quattro lunghezze (15-19). Con un ace di Haak il vantaggio di Conegliano raggiunge anche il +5 (18-23), un vantaggio che le venete riescono a mantenere fino al 20-25 finale con cui si chiude il terzo set e la partita.

Coach Barbolini post partita: “Brave ragazze. Penso che nonostante le difficoltà contingenti che abbiamo avuto, abbiamo messo in grossa difficoltà quella che forse è la squadra più forte del mondo. C’è rammarico sicuramente per i primi set, soprattutto per il primo set. Abbiamo avuto due palloni per chiudere il set a nostro favore, però con loro non è così automatico aggiudicarselo al primo colpo. Bravissime le ragazze nel terzo set, era quasi finita la partita, ma siamo riusciti a recuperarlo e vincerlo. Nel 4º set siamo partiti avanti, però è ovvio che con loro se ti mancano determinate situazioni o se manchi per alcuni punti, poi Conegliano riesce a fartene cinque o sei in fila. Questa è la differenza di giocare contro una squadra media o giocare contro una formazione fortissima.”

Savino Del Bene Scandicci – Prosecco DOC Imoco Conegliano: 1-3 (24-26, 25-27, 25-23, 20-25)

Savino Del Bene Scandicci: Alberti, Herbots 17, Zhu Ting 16, Ruddins 10, Di Iulio 2, Villani, Ognjenovic 5, Armini (L1), Nwakalor 6, Washington 3, Carol 10, Diop 8, Gay (L2) n.e.. All.: Barbolini M.

Prosecco DOC Imoco Conegliano: Piani 1, Robinson Cook 15, Squarcini 3, De Kruijf 4, Gennari 6, Lubian (L2) n.e., De Gennaro (L1), Haak 32, Bugg, Wolosz 4, Lanier 10, Fahr 9, Bardaro, Adigwe n.e.. All.: Santarelli D.

Arbitri: Carcione – Cesare

Durata: 2 h 16′ (30′, 32′, 34′, ‘)

Attacco (Pt%): 39% – 38%

Ricezione Pos% (Prf%): 62% – 55% (27% – 37%)

Muri Vincenti: 10-8

Ace: 9-6

MVP: De Gennaro

Spettatori: 2586 Spettatori

Photo Credit: Maurizio Anatrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *