Joana Vasconcelos: dalla cultura popolare al barocco portoghese

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Novembre 18, 2023
Joana Vasconcelos

Tre installazioni di Joana Vasconcelos sono in bella vista in tre luoghi simbolo delle Gallerie degli Uffizi: la Sala Bianca e la Sala di Bona di Palazzo Pitti e la Tribuna degli Uffizi. L’artista, nata a Parigi nel 1971 da genitori portoghesi in esilio, amalgama mito, storia e tradizione con ironia e irriverenza, mescola cultura popolare e barocco portoghese, sfida le convenzioni e gli stereotipi di genere affiancando pratiche artigianali e oggetti legati alla vita domestica.
A Pitti, in Sala Bianca, c’è “Marilyn”, un enorme paio di sandali a tacco alto che richiamano quelli della diva americana: luccicano come l’argento ma sono figli del paradosso perché sono composti da pentole e coperchi in acciaio specchiante. Accanto, nella Sala di Bona, avanza verso di noi “Happy family”, una specie di Sacra Famiglia realizzata in duro e pesante cemento ma rivestita dalla leggerezza di ricami all’uncinetto che ne coprono in parte le nudità: non si tratta di Maria e Giuseppe ma di Flora e Bacco, divinità pagane. Ancora più sgargiante l’intervento nella Tribuna degli Uffizi, dove vediamo “Royal Valkyrie”, un intricato intreccio di stoffe, lana, cotone, cordoncini, imbottiture, paillettes, perline, piume e led che si staglia sul soffitto.

Dal 4 ottobre al 14 gennaio
Between Sky and Heart
Orario: dal martedì alla domenica 8h15 – 18h30, chiuso lunedì.
Galleria degli Uffizi
Piazzale degli Uffizi
Palazzo Pitti
Piazza de’ Pitti – Firenze
Info: 055 294883 – www.uffizi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *