Max Gazzè: il 21 novembre al Teatro Verdi di Firenze per il tour “Amor Fabulas – Preludio”

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Novembre 20, 2023

Dopo un periodo di intensa attività musicale in giro per il mondo, il talentuoso cantautore Max Gazzè fa il suo ritorno sulla scena musicale con un’esplosione di novità. Presentando un singolo inedito intitolato “Che c’è di male”, estratto dall’album imminente “Amor Fabulas”, Max Gazzè si esibirà martedì 21 novembre al Teatro Verdi di Firenze.

Il concerto, parte del nuovo tour intitolato “Amor Fabulas – Preludio”, promette uno spettacolo unico e avvincente caratterizzato da sonorità diverse e una scaletta che abbraccia sia il passato che il futuro dell’artista.

Il singolo “Che c’è di male” è stato registrato nei rinomati Real World Studios di Peter Gabriel in Inghilterra, presentando una collaborazione nel testo tra Max Gazzè e suo fratello Francesco Gazzè. Il brano mescola sapientemente elementi di pop-rock, offrendo un ritratto libero dell’amore, lontano dai cliché romantici e dalle convenzioni, esplorando la sua essenza più autentica. Le parole del brano esplorano concetti di disillusione, romanticismo concreto e poesia, riflettendo sul concetto che “È solo un fatto di retaggio culturale se metto un limite al mio cuore”.

L’evento live sarà un’anteprima di “Amor Fabulas”, presentando alcuni brani storici mai eseguiti prima dal vivo e quattro inediti che faranno parte del nuovo album. Alla band storica di Max Gazzè si uniranno due nuovi talenti: Greta Zuccoli alle voci e Nicola Molino al vibrafono, entrambi polistrumentisti, contribuendo a creare atmosfere avvolgenti e oniriche per lo spettacolo.

I biglietti per l’attesissimo concerto sono disponibili online sui siti ufficiali del Teatro Verdi di Firenze, Bit Concerti, TicketOne e nei punti vendita Boxoffice Toscana. Questa sarà un’opportunità unica per gli appassionati di Max Gazzè di vivere un’esperienza musicale coinvolgente e piena di sorprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *