Avis Toscana Chiama all’impegno: “potenziare il volontariato a scuola per contrastare la violenza sulle donne”

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Novembre 25, 2023

L’Associazione Volontari Italiani del Sangue (Avis), in Toscana, ha lanciato un appello importante in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il recente tragico episodio che ha coinvolto Giulia Cecchettin, una giovane vittima di femminicidio, ha spinto l’Avis a sollecitare un rafforzamento del volontariato all’interno delle scuole, come mezzo per contrastare la violenza di genere promuovendo la cultura del dono.

Avis Toscana sostiene l’idea che la solidarietà possa essere un’efficace modalità di prevenzione e un antidoto contro l’egoismo, la sopraffazione e il concetto tossico di possesso. L’associazione ritiene che questo processo debba essere ulteriormente incoraggiato e ampliato, integrando e rafforzando i percorsi già avviati, seppur intensi e partecipati.

La presidente Claudia Firenze ha sottolineato l’importanza di affrontare un problema reale che coinvolge tutta la società, soprattutto le generazioni più giovani, suscitando un allarme di proporzioni sempre più preoccupanti. Firenze ha evidenziato la necessità di una profonda riflessione sulle cause e sulle contromisure, considerando i numerosi casi di femminicidio avvenuti nel corso dell’anno.

Secondo Avis Toscana, esiste un sottobosco di interazioni, atteggiamenti e comportamenti quotidiani che alimentano implicitamente la cultura del possesso, della mancanza di rispetto e della violenza. Tuttavia, per disinnescare questa diffusa mentalità, è essenziale accrescere la consapevolezza in coloro che commettono atti di violenza. Il cambiamento richiede una profonda svolta culturale e Avis crede che l’introduzione del concetto di volontariato fin dalle scuole possa sostenerlo in modo significativo.

L’associazione sottolinea l’importanza cruciale dell’educazione preventiva all’altruismo, sostenendo la necessità che le istituzioni a ogni livello incoraggino il coinvolgimento del tessuto associativo legato alla solidarietà nel contesto scolastico. Avis Toscana è convinta che la cultura del dono possa contribuire a liberarsi da mentalità pericolose e dannose, aprendo la strada a una società più rispettosa e solidale.

In conclusione, l’appello di Avis Toscana rappresenta un invito all’azione per promuovere un cambiamento culturale attraverso l’integrazione del volontariato nelle scuole, un passo cruciale nella lotta contro la violenza di genere e per costruire una società basata sulla solidarietà e il rispetto reciproco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *