Calendario delle Misericordie Fiorentine per il 2024: racconti di solidarietà e bontà immortalati nelle immagini dell’artista Fuad Aziz

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Dicembre 14, 2023

Il Coordinamento delle Misericordie Fiorentine ha presentato con orgoglio il calendario per il 2024, un’opera unica in tiratura limitata di sole 300 copie numerate e firmate dall’autore, l’artista Fuad Aziz. L’evento di presentazione si è tenuto ieri durante l’Assemblea delle Misericordie presso la struttura Caritas di via Corelli 91.

Il presidente del Coordinamento delle Misericordie dell’area Fiorentina, Andrea Ceccherini, ha espresso la soddisfazione nell’aver portato a termine questo progetto di grande impegno e significato. “La realizzazione del nostro primo calendario è un progetto sul quale abbiamo investito molto, anche in termini di tempo, pensieri e intenti”, ha affermato Ceccherini. “Siamo felici di vedere su carta un’opera che ogni giorno del 2024 ci ricorderà che il bene genera il bene”, ha aggiunto.

Il calendario è un’espressione visiva di bontà quotidiana, con storie che ritraggono gesti di solidarietà, come soccorrere chi si sente male o assistere una ragazza in difficoltà sul bus. “Ogni mese è un racconto di bontà quotidiana, in cui i protagonisti delle storie aiutano il prossimo con piccoli gesti”, ha spiegato Ceccherini.

L’ispirazione per questo progetto è stata tratta dalle parole di due importanti figure: Papa Francesco, che invita continuamente a “camminare, costruire, confessare”, e Mahatma Gandhi, celebre per aver detto: “La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno”.

L’artista Fuad Aziz, coinvolto nella creazione del calendario, ha condiviso il suo coinvolgimento e l’adeguamento del suo stile e colori ai temi proposti. “Collaborare con le Misericordie fiorentine è stato un vero piacere,” ha affermato Aziz. “I miei disegni accompagnano storie di piccoli gesti di quotidiana bontà e gentilezza per ricordare ad ognuno di noi che per aiutare gli altri, a volte, basta davvero poco”.

Aziz, nato nel Kurdistan iracheno nel 1951, ha tratto insegnamenti importanti dalla sua vita, aprendosi all’importanza della pace e dell’intercultura come portatrici di valori. “Per questo cerco sempre di utilizzare l’arte come uno strumento che porta bellezza, emozioni e indica la strada”, ha concluso l’artista.

Il calendario delle Misericordie Fiorentine per il 2024 si presenta come un’opera d’arte che, oltre a decorare le pareti, trasmette messaggi di solidarietà, bontà e impegno verso il prossimo, rendendo ogni mese un viaggio attraverso gesti di umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *