Vietato limitarne fortemente L’UTILIZZO DA PARTE DELLA POLITICA DI BONUS E SUPERBONUS PER LEGGE. CHE NE PENSATE?

DiSimone Margheri

Dicembre 30, 2023

 

Premesso che il termine “superbonus” si riferisce a misure fiscali o agevolazioni introdotte dal governo per incentivare determinate attività o comportamenti. Nel contesto italiano, il superbonus è spesso associato a incentivi fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia finalizzati all’efficienza energetica.

Quando si parla di “sanatoria superbonus” o “superbonus solo per i più bisognosi”, potrebbe riferirsi a possibili regolarizzazioni o agevolazioni fiscali per chi ha compiuto interventi edilizi non conformi alle normative, oppure a una limitazione dell’accesso al beneficio solo per chi si trova in situazioni economiche più difficili.

Sanatorie, bonus e superbonus solo per più bisognosi cosa significa esattamente?

Sanare cosa? Abusi? Truffe? Beh!? Sinceramente l’argomento non solo non mi interessa ma lo trovo anche pretestuoso in quanto il famoso superbonus oltre a indebitare e indebolire le finanze pubbliche ulteriormente e i poveri contribuenti ha già prodotto miliardi di truffe, quantificabili in non meno di 12 si può tranquillamente definire il furto del secolo ai danni di una cittadinanza, quindi sinceramente sarebbe opportuno non sanare un bel nulla.

Mantenerlo per i più bisognosi? E se in un condominio di 30 condomini 15 hanno un isee sotto i 15.000€ che succede?
La metà pagherà tutto e i 15 no?
Ma anche questo è argomento secondario perché per quanto mi riguarda e credo anche per molti lettori i bonus o superbonus non dovrebbero essere utilizzati dal legislatore con tanta leggerezza.

Queste mosse, infatti, rischiano di sdoganare uno dei peggiori provvedimenti dall’ultimo dopoguerra ad oggi come il 110% grillino e o qualsiasi altro bonus o marchettaelettorale o provvedimento mal strutturato che si prestava ad abusi e truffe come il RDC .

Per me la politica dovrebbe occuparsi di pochi argomenti in modo approfondito e non approssimativo In poche parole la politica dovrebbe adoperarsi per dare risposte concrete in materia di sicurezza, scuola, sanità e ordine pubblico e sarebbe già tanto se lo facesse bene, ma il resto non le compete o meglio non direttamente.
Mi dispiace ma qualsiasi incentivo è sbagliato e quello del 110% è stato il peggiore di tutti.
Sarebbe ora che i soldi dei contribuenti venissero utilizzati con maggiore senso del dovere da parte delle istituzioni.
L’ho detto e lo ripeto credo che in questo Paese bonus e super bonus debbano essere proibiti per costituzione e o se proprio ritenuti indispensabili votati al parlamento con maggioranza qualificata del 70% e preventivo assenso della corte dei conti e della Presidenza della Repubblica con loro diritto di veto.

Credo che la maggioranza degli italiani siano stanchi di questi spesso inutili o nella migliore delle ipotesi inefficaci provvedimenti il cui unico benefico effetto si manifesta per i diretti interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *