Capodanno 2024: come proteggere cani e gatti dai pericoli dei botti e fuochi d’artificio

DiSilvia Picconcelli

Dicembre 31, 2023

L’atmosfera festosa si fa sempre più intensa a Firenze in vista del Capodanno 2024, ma mentre ci immergiamo nell’entusiasmo delle celebrazioni, è essenziale considerare anche il benessere dei nostri affettuosi compagni a quattro zampe. Per rendere l’esperienza del passaggio al nuovo anno piacevole anche per loro, l’Oipa ha redatto un decalogo adattato alla vivace realtà fiorentina.

  1. Evitare Luoghi Festosi: Firenze è nota per i suoi suggestivi festeggiamenti di Capodanno. Tuttavia, per proteggere i nostri amici pelosi, è consigliabile tenerli lontani dai luoghi con petardi, garantendo loro un ambiente più tranquillo e sicuro.
  2. Non Lasciarli Soli: Gli animali potrebbero reagire in modo incontrollato ai rumori forti. Stare loro vicini, mostrandoci tranquilli e cercando di distrarli, contribuirà a mantenerli sereni durante le celebrazioni.
  3. Soluzioni Rassicuranti: Utilizzare il volume di radio o televisione per mascherare i rumori fastidiosi. Chiudere finestre e persiane aiuterà a creare un ambiente più isolato.
  4. Prevenire Fughe: Tenere gli animali all’interno o in luoghi protetti ridurrà il rischio di fughe dettate dalla paura. Questo è particolarmente importante per gli animali che vivono abitualmente all’aperto.
  5. Consultare un Veterinario Comportamentalista: Un’ulteriore precauzione consiste nel far visitare l’animale da un veterinario comportamentalista. Questo aiuterà a valutare la possibilità di una terapia di supporto per gestire lo stress legato ai rumori forti.

A Firenze, la città dell’arte e della cultura, celebriamo il Capodanno in armonia con tutti i nostri amici a quattro zampe!

Articolo a cura del negozio Zampa – Dog Wash Self Service. Il nuovo modo di concepire la cura e il benessere del tuo amico a quattro zampe!

Firenze – Via degli Artisti 72r – Tel 333 1396728 / 338 8361603

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *