Primavera: Atalanta-Fiorentina 1-2

DiNicola Biagi

Gennaio 15, 2024

La Fiorentina primavera  batte l’Atalanta allo stadio Carillo Pesenti Pigna di Alzano Lombardo nei minuti di recupero con un gol di Rubino. Una gara contro una formazione ben strutturata quella bergamasca che oltre ad una migliore posizione in classifica vanta un organico ben collaudato. La Fiorentina però con coraggio riesce nell’impresa di portare via tre punti importantissimi per il campionato e la classifica.

Una Fiorentina in crescita che si conferma dopo l’ottima prestazione ottenuta in casa ai quarti di finale di Coppa Italia contro il Milan, dove da uno 0-2 iniziale i ragazzi di mister Galloppa seppero ribaltare e trasformare in un 4-2 che ha dato l’accesso alla semifinale, dove dovranno vedersela proprio contro l’Atalanta, nella doppia sfida di andata e ritorno con l’andata nuovamente da affrontare in casa bergamasca. Una Fiorentina che parte in salita in una gara dove l’Atalanta va per rima in vantaggio con un gol di Vlahovic al 20′ ben ispirato da un bel 1-2 tra Bonanomi e Vavassori, bravi ad affettare in due la difesa gigliata e a servire al giocatore serbo una palla dalla destra sul secondo palo che l’attaccante non sbaglia.

È una gara vivace ed aperta con l’Atalanta che cerca il colpo vincente, ma la difesa viola regge bene l’impatto e sul finale di primo tempo la Fiorentina si propone in avanti senza però trovare il gol del pareggio. Nella ripresa Vlahovic manda di poco al lato al 52′, gol sbagliato gol subito, così dice la legge del calcio, e la Fiorentina al 55′ trova il gol del pareggio. La Fiorentina si propone in attacco e guadagna un corner, Rubino dalla sinistra mette in mezzo, dove Caprini spizza sul primo palo per l’accorrente Baroncelli che deposita in rete. Un gol meritato che premia gli sforzi messi in campo dai ragazzi di mister Galloppa, ma che genera la reazione bergamasca. Una reazione che quasi si concretizza al 70′ quando Tognetti si supera su una conclusione di Vlahovic che calcia in area potente e a botta sicura. Il portiere gigliato però con un grande intervento in uscita si salva respingendo ed evitando il gol.

Quattro minuti dopo sempre Tognetti mette in corner un tiro di Vavassori dal limite dell’area. L’Atalanta pressa ma mette forse troppo agonismo in campo e all’80’ Guerini viene espulso con un fallo su Harder per doppia ammonizione, lasciando i bergamaschi in 10 nella parte finale della gara. Una superiorità numerica che la Fiorentina cerca di sfruttare al meglio e all’85’ Caprini su un cross di Biagetti molto tagliato per poco non fa centro, per un soffio l’attaccante viola non trova in tuffo di testa l’impatto col pallone. Cinque i minuti di recupero assegnati dal direttore di gara che vedono la Fiorentina provare a portare a casa I tre punti. La Fiorentina ci riesce al 91′ quando Rubino raccoglie un suggerimento di Caprini imbeccato a sua volta di tacco da Ofoma e di destro in corsa raddoppia e chiude la gara.

Una bella vittoria ottenuta nuovamente in rimonta per la Fiorentina. Una vittoria importante che rilancia la classifica gigliata verso l’obiettivo di tornare nella parte destra del tabellone. Una vittoria importante ottenuta con sacrificio e determinazione di un gruppo di ragazzi che risulta sempre più amalgamato giorno dopo giorno caratterizzato da un grande lavoro che vede mister Galloppa condurre una nave pronta ad uscire dalla tempesta verso un approdo sicuro, per aprire un nuovo importante ciclo e lanciare le basi per una prossima stagione da protagonista; senza tralasciare ovviamente l’importante traguardo della Coppa Italia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *