Un viaggio attraverso l’universo simbolico del mito in 7 sculture e 30 steli all’Università fino al 29 marzo

DiCamilla Mencarelli

Febbraio 9, 2024

Un viaggio attraverso l’universo simbolico del mito in 7 sculture e 30 steli. È la mostra ‘I Miti ritrovati’ che lo scultore Onofrio Pepe ha realizzato per il centenario dell’Università di Firenze. Sette grandi sculture in terracotta dedicate al Mito di Europa e 30 steli policrome in terracotta e legno che compongono il ‘Muro del Mito’, sono esposte in due sedi storiche dell’Ateneo: nel rettorato di San Marco e nel cortile interno di Palazzo Nonfinito. Il mito, per l’artista fonte inesauribile di temi e soggetti, è esplorato in tutte le dimensioni e rilancia la scoperta di un patrimonio culturale a cui forse oggi si dedica poca attenzione. Onofrio Pepe (Nocera Inferiore, 1945) vive e lavora a Firenze dal 1969. Alcune delle sue numerose e prestigiose personali hanno avuto sede in significativi luoghi pubblici o legati all’alta formazione, come l’Istituto Universitario Europeo e la stessa Università di Firenze, che all’ingresso del rettorato ospita il grande bronzo ‘Minerva’. La mostra è curata da un comitato scientifico composto da Frida Bazzocchi, Teobaldo Fortunato, Gianluca Garelli, Sergio Givone, Federico Gurrieri e Diego Salvadori.

dall’1 febbraio al 29 marzo

I Miti ritrovati

Rettorato, Piazza San Marco, 4, Firenze

Palazzo Nonfinito, Via del Proconsolo, 12, Firenze

Ingresso libero

Orario: da lunedì al sabato 9h-18h

Info: 055 27571 – 055 2756444 – www.centenario.unifi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *