Savino Del Bene Volley sconfitta al tie break nell’andata dei quarti di finale di CEV Champions League

DiCamilla Mencarelli

Febbraio 21, 2024

C’è ancora una gara da giocare e una sfida di ritorno che può essere decisiva, ma ad iniziare meglio i quarti di finale di CEV Champions League sono state le campionesse del mondo in carica dell’Eczacıbaşı che, sostenute da un pubblico caldissimo, si sono prese la vittoria per 3-2 nel primo capitolo del doppio confronto europeo.

Contro una rivale già affrontata e battuta due volte la Savino Del Bene Volley non è riuscita a replicare i successi ottenuti nella Pool B e così, dopo due ore e diciassette minuti di gara, è stata la formazione di Boskovic, una degli opposti migliori al mondo, ad aggiudicarsi il tie break.

Primo successo contro la Savino Del Bene Volley per le turche, che pur si erano trovate a rincorrere al termine del primo set, vinto 23-25 dalle ragazze di coach Barbolini.

Eczacıbaşı ha costruito la sua vittoria a partire dal secondo set, condotto praticamente sempre in vantaggio e conquistato per 25-21. Nella terza frazione poi la Savino Del Bene Volley è tornata ad imporsi e, presentatasi sotto per 20-18 nelle fasi conclusive del set, la squadra di Barbolini ha saputo produrre lo strappo decisivo, riportarsi in parità e poi vincendo ai vantaggi per 24-26.

Dopo aver fatto suo il terzo set la Savino Del Bene Volley non è però riuscita a chiudere la sfida nel quarto e anzi ha patito un Eczacıbaşı che ha dominato il set e lo ha conquistato per 25-17.

Nel tie break le turche hanno replicato, portandosi avanti di quattro lunghezze al cambio campo (8-4), per poi assicurarsi il set per 15-10 e la partita per tre set a due.

MVP dell’incontro una Akoz precisa in ricezione e difesa, ma determinante per il successo turco è stata la prova di una Boskovic che, nonostante i 7 errori al servizio, ha prodotto 31 punti.

La Savino Del Bene Volley, che non si è imposta in nessuna categoria statistica dell’incontro, ha invece ancora una volta in Antropova la sua top scorer. L’azzurra ha chiuso con 20 punti, risultando una delle quattro giocatrici in doppia cifra della sua squadra, insieme a Herbots, Zhu Ting e Carol.

Dopo la sconfitta subita al Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul, la squadra di coach Barbolini dovrà ora preparare la gara di sabato 24 febbraio, quando tornerà a Palazzo Wanny per la sfida di campionato contro la Honda Olivero S.Bernardo Cuneo.

Sempre a Palazzo Wanny poi, il 28 febbraio a partire dalle 20h00, andrà in scena la sfida di ritorno dei quarti di CEV Champions League, con la sqaudra di coach Barbolini che proverà a ribaltare il risultato della gara d’andata ed a centrare una storica qualificazione alle semifinali della massima manifestazione continentale.

La cronaca

L’Eczacıbaşı scende in campo con Şahin come palleggiatrice, Boskovic nel ruolo di opposto, con Jack-Kisal e Arıcı a comporre il tandem di centrali, Baladin e Gray in banda e Akoz come libero.

Coach Barbolini schiera la sua Savino Del Bene Volley con Ognjenovic al palleggio e Antropova da opposto. Herbots e Zhu Ting sono le due schiacciatrici titolari. La coppia di centrali è quella con Nwakalor e Carol. Il ruolo di libero titolare è affidato a Parrocchiale.

1° Set

Un tifo caldissimo accompagna l’ottimo inizio di set dell’Eczacıbaşı e la formazione turca si porta avanti di tre lunghezze (6-3). La Savino Del Bene Volley trova il pareggio grazie ad un parziale favorevole (1-4) che porta al muro del 7-7 realizzato da Carol. Eczacıbaşı allunga ancora e torna sul +3 con il 10-7 realizzato da Gray. La reazione delle ragazze di Barbolini è guidata da Carol, Herbots e Zhu Ting che segnano i punti per il primo vantaggio della Savino Del Bene Volley (10-11).

Poco più tardi Antropova realizza l’ace del 12-15 e l’Eczacıbaşı è così costretto a ricorrere al primo time out della gara. La formazione turca cerca di accorciare il gap e in seguito ai punti di Şahin e Boskovic (15-17) è coach Barbolini ha spendere il suo primo time out. Dopo il break la Savino Del Bene Volley va avanti di quattro punti con un ace di Nwakalor (15-19), ma Eczacıbaşı non molla è ritrova la parità con il mani out di Gray (19-19).

Barbolini chiama il secondo time out e dopo il “tempo” la Savino Del Bene Volley si porta avanti di due lunghezze grazie ad un muro di Antropova (20-22). Eczacıbaşı trova le forze per pareggiare (22-22), ma l’allungo decisivo è delle ragazze di Barbolini che si aggiudicano la prima frazione con il 23-25 realizzato da Zhu Ting.

2° Set

La Savino Del Bene Volley inizia decisamente meglio nella seconda frazione e va in vantaggio per 1-4, costringendo coach Akbas a chiamare un time out. Alla ripresa è l’Eczacıbaşı ad imporre il suo ritmo ed a trovare prima il pareggio sul 5-5 con Gray, poi il +2 con il mani out di Boskovic (9-7). Barbolini ferma il set e la sua squadra perviene al pareggio con Herbots e Antropova (9-9). Il pari però non dura e anzi l’Eczacıbaşı ritorna avanti di tre punti con due attacchi vincenti di Jack-Kisal ed un errore di Antropova (14-11).

Dopo aver perso Şahin per infortunio, l’Eczacıbaşı non si ferma e anzi il vantaggio turco cresce fino al 19-15. Coach Barbolini non può che chiamare un time out e dopo il “tempo” Zhu Ting riporta la Savino Del Bene Volley sul -2 (20-18 e poi 21-19). L’Eczacıbaşı comunque non si fa raggiungere, allunga con due punti consecutivi di Baladin (24-20) e poi si aggiudica il set con il muro del 25-21.

3° Set

Il terzo set si apre in maniera più equilibrata rispetto ai due precedenti e infatti le due squadre, dopo essere state sei volte parità, arrivano a braccetto sul 7-7. Carol con un muro porta avanti la Savino Del Bene Volley (7-8), ma l’Eczacıbaşı ribalta la situazione e piazza il contro-sorpasso portandosi sul 10-8 e obbligando Barbolini al time out. L’avanzata di Eczacıbaşı non si arresta e la formazione di coach Akbas arriva fino al +5 (13-8), la Savino Del Bene Volley però non ci sta e rimonta fino al 15-13.

La squadra di Barbolini scivola di nuovo sul -4 (17-13), ma un mani out di Antropova e un muro di Herbots la portano sul -2 e suggeriscono a coach Akbas di chiamare un time out per le sue. La Savino Del Bene Volley riesce addirittura ad avvicinarsi fino al -1, sfruttando un raro errore in attacco di Boskovic (18-17). Successivamente, grazie ad un muro di Zhu Ting ed a un fallo di invasione di Eczacıbaşı, la squadra scandiccese trova anche il pareggio sul 20-20.

Le ragazze di Barbolini passano anche in vantaggio sul 20-21 e coach Akbas chiama così un nuovo time out. La squadra turca subisce però i colpi di Antropova, che segna il 21-22 con un bell’attacco in parallela e poi il 21-23 con un ace. Dopo un errore al servizio di Boskovic l’Eczacıbaşı si ritrova spalle al muro (22-24), ma sempre la giocatrice serba firma il 23-24, mentre un errore di Antropova rimette in equilibrio il punteggio (24-24). In un finale ad alta tensione è la Savino Del Bene Volley a prendersi il set: Antropova segna il 24-25, mentre Di Iulio produce al servizio il punto del 24-26.

4° Set

L’Eczacıbaşı aggredisce il quarto set e va avanti per 4-1, ma la Savino Del Bene Volley non barcolla e trova il 4-4 con Nwakalor. La formazione di Barbolini passa anche in vantaggio (4-5), ma le padrone di casa ritrovando il comando del set e addirittura il +2 con Jack Kisal (7-5). La Savino Del Bene Volley giunge al pari sul 7-7 e poi inizia una fase molto combattuta nella quale le due formazioni si sfidano punto a punto. L’equilibrio viene rotto dall’Eczacıbaşı, che “sprinta” fino al 14-11 e costringe Barbolini al time out.

Terminata la pausa non cambia però l’inerzia del set e la Savino Del Bene Volley si ritrova con sei lunghezze da recuperare (18-12). Barbolini si gioca quindi anche il secondo “tempo”, ma Eczacıbaşı si porta addirittura sul 20-12, Nel finale di frazione, con i punti di Ruddins e Diop, arriva la reazione della Savino Del Bene Volley, ma la rimonta non si concretizza e l’Eczacıbaşı conquista il quarto set con il 25-17 firmato da Baladin.

5° Set

Il primo allungo del tie break è dell’Eczacıbaşı, che va in vantaggio di due punti sul 4-2. Quando la formazione turca trova il 6-3 per merito di Boskovic, arriva la richiesta di time out per coach Barbolini. Antropova accorcia sul 6-4, ma un errore al servizio di Nwakalor è seguito da un ace di Jack-Kisal e l’Eczacıbaşı giunge così in vantaggio per 8-4 al cambio campo.

Alla ripresa Herbots segna con un bell’attacco in diagonale (8-5) e la Savino Del Bene Volley trova anche l’8-6, Akbas però spende un time out e la sua squadra dopo la pausa ritrova tre punti di vantaggio (9-6). Gray e Boskovic segnano in rapida successione e portano il punteggio sul 12-8, così è nuovamente il momento di un time out per la Savino Del Bene Volley di Barbolini. La formazione di Scandici però non riesce più a recuperare e il quinto set se lo aggiudica l’Eczacıbaşı con il 15-10 generato da un errore al servizio da parte di Villani.

Coach Barbolini post partita: “Credo che il 3-2 subito sia meno pesante di quanto non potesse essere un 3-1, perché non penso che abbiamo giocato una buona partita, ma alla fine siamo riusciti a portare via due set che, per la formula di questo di questa manifestazione, possono essere molto importanti. Sicuramente dobbiamo fare meglio, oggi non abbiamo giocato all’altezza delle altre due partite con Eczacıbaşı e siamo mancati penso soprattutto in attacco. Non è un discorso generale, siamo mancati in attacco e dopo è difficile. Contro squadre come Eczacıbaşı puoi murare, puoi difendere e battere bene però alla lunga devi mettere la palla per terra con continuità”, ha concluso.

Eczacıbaşı Dynavit Istanbul – Savino Del Bene Scandicci: 3-2 (23-25, 25-21, 24-26, 25-17, 15-10)

Eczacıbaşı Dynavit Istanbul: Özel (L2) n.e., Akoz (L1), Boskovic 31, Arıcı 9 , Baladi̇n 10, Gray 22, Erkek, Aydemir 3, Şahin 2, Stevanovic, Voronkova, Czyrnianska n.e., Yasemin n.e., Jack-Kisal 11. All.: Akbas F.

Savino Del Bene Scandicci: Alberti, Herbots 14, Zhu Ting 11, Ruddins 2, Di Iulio, Villani, Ognjenovic, Parrocchiale (L1), Armini (L2), Nwakalor 9, Washington n.e., Carol 10, Antropova 20, Diop 1. All.: Barbolini M.

Arbitri: Koen Luts (BEL) – Bernard Valentar (SVN)

Durata: 2h17′ (32′, 30′, 34′, 26′, 15′)

Attacco (Pt%): 42% – 33%

Ricezione Pos% (Prf%): 47% – 40% (25% – 18%)

Muri Vincenti: 12-10

Ace: 5-3

MVP: Akoz

Spettatori: 3850

Photo Credit: CEV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *