Come i cani possono aiutare a ridurre lo stress: uno studio rivela il ruolo degli amici a quattro zampe

DiCamilla Mencarelli

Marzo 18, 2024

Uno studio condotto dall’Università di Konkuk, in Corea del Sud, pubblicato sulla rivista Plos One, ha evidenziato il ruolo benefico dei cani nel ridurre i livelli di stress e ansia nelle persone. Gli scienziati hanno esaminato il cervello di 30 partecipanti mentre interagivano con un cagnolino di quattro anni, giungendo a risultati significativi.

Durante l’esperimento, le 30 persone, divise equamente tra uomini e donne di età superiore ai 20 anni, hanno trascorso del tempo con un barboncino femmina addestrato. Le attività svolte con l’animale includevano passeggiate, carezze, sessioni fotografiche e giochi, con una durata massima di tre minuti ciascuna. Nel frattempo, i partecipanti sono stati monitorati tramite un dispositivo in grado di rilevare le onde cerebrali.

I risultati dello studio hanno dimostrato che le attività specifiche svolte in compagnia del cane hanno contribuito al rilassamento delle persone coinvolte, riducendo sensibilmente i sentimenti di affaticamento, depressione e stress.

La dottoressa Jacqueline Boyd, docente di Scienze animali presso la Nottingham Trent University, ha commentato i risultati dello studio affermando che, sebbene non sorprendano del tutto, evidenziano l’importante ruolo dell’interazione uomo-cane sull’attività cerebrale. Tuttavia, ha sottolineato la necessità di cautela nell’interpretare questi risultati, poiché i partecipanti allo studio erano persone predisposte a interagire positivamente con il cane. Pertanto, suggerisce ulteriori ricerche per confermare l’efficacia di tali interazioni su un campione più ampio e diversificato di individui.

 

Articolo a cura di Zampa Firenze

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *