“Un gancio al Parkinson” incontro con logopedista

DiCamilla Mencarelli

Maggio 17, 2023

Una logopedista per aiutare i pazienti affetti dal morbo di Parkinson a fare fronte ai disturbi del linguaggio che, a causa della malattia, diventa via via più flebile, accelerato, con spesso difficoltà ad essere compreso.

L’associazione “Un gancio al Parkinson” promuove un incontro con la dottoressa Alessandra Pazzaglia domani, giovedì 18 maggio, alle 19 nella sede al Training Lab a Firenze.

“I pazienti affetti da Parkinson sono soggetti quasi tutti, prima o poi, chi più chi meno,
a disturbi del linguaggio il quale inoltre dato l’indebolimento dei muscoli della bocca e della labbra anche la deglutizione diventa difficoltosa – ricorda Maurizio Bertoni, Presidente dell’associazione -. Alla base della difficoltà alla parlata c’è anche il fatto che la respirazione in tali soggetti perde di forza, di profondità e di giusto ritmo. In tutto questo può intervenire l’azione del logopedista per migliorare la respirazione, la motilità dei muscoli della bocca e la vocalizzazione”.

L’associazione un “Gancio al Parkinson” sta creando un gruppo di specialisti che siano facilmente contattabili.

“Abbiamo già una psicologa che segue i pazienti, adesso abbiamo la logopedista e presto anche un nutrizionista entrerà nel gruppo – annuncia Bertoni -. Tutte queste figure sono estremamente utili per migliorare la qualità di vita dei pazienti e saranno presenti al centro per rispondere rapidamente alla necessità di una consulenza”.

L’Associazione “Un Gancio al Parkinson”, unica in Italia, ormai da cinque anni, organizza corsi di pugilato per i pazienti affetti da Parkinson, grazie anche alla collaborazione di medici specialisti, fisioterapisti e allenatori qualificati. In questo modo, i partecipanti possono migliorare le loro capacità fisiche e mentali, ma soprattutto possono sentirsi parte di una comunità di persone che affrontano la stessa malattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *