la Nasa ha fermato a missione Lunar Flashlight

DiCamilla Mencarelli

Maggio 19, 2023

Ha mancato il suo obiettivo e, nonostante diversi tentativi per cercare di salvarla, la Nasa ha decretato lo stop ufficiale alle missione Lunar flashlight che aveva lo scopo di esplorare il polo sud lunare alla scoperta di potenziali depositi di ghiaccio nei crateri perennemente in ombra, utili per le future missioni umane del programma internazionale Artemis.

Lanciato l’11 dicembre 2022 con un razzo Falcon 9 di SpaceX, dalla base Nasa di Cape Canaveral, in Florida (Usa), il piccolo satellite, grande quanto una valigetta, ha avuto un problema al sistema propulsivo miniaturizzato, il primo di questo tipo ad aver mai volato nello Spazio.

Probabilmente, secondo i tecnici della Nasa, a causare i problemi, sono stati i detriti che si erano accumulati nei condotti di alimentazione. Per questo i motori non hanno garantito al cubesat la spinta sufficiente a entrare nell’orbita prevista per completare la missione. Si era pensato anche a una manovra correttiva che però non è stata completata in tempo.

Il satellite, però non è andato perduto, di fatto i suoi strumenti sono ancora funzionanti e lui è ancora alimentato. Continuerà a volare nello Spazio profondo, in orbita solare e il team dei ricercatori sta pensando a un suo possibile utilizzo in futuro, anche per scopi diversi da quelli originari.

Fonte: askanews

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *