Urbanpromo conclude la 20esima edizione con un dibattito cruciale sul cambiamento climatico

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Novembre 11, 2023
Firenze, Urbanpromo, terzo giorno 2023 11 08 © Niccolò Cambi

Il Convegno “UPhD Green” ha chiuso la ventesima edizione di Urbanpromo presso l’Innovation Center di Fondazione CR Firenze, affrontando la sfida del cambiamento climatico e la necessità di garantire condizioni di parità per tutti i soggetti coinvolti. L’evento, intitolato “Climate equity e Gentrification,” ha presentato le ricerche condotte da dottorandi e dottorande provenienti da diverse università italiane, focalizzandosi sullo sviluppo sostenibile, la pianificazione urbanistica e territoriale, la progettazione urbana e architettonica, nonché sull’analisi e la valutazione di politiche, piani e progetti relativi al territorio e alle città.

Il dibattito si è concentrato sul modo in cui i cambiamenti climatici e le relative misure adottate influenzano nuovi approcci alla trasformazione urbana e territoriale. In particolare, si è affrontato il fenomeno sempre più ricorrente della “Gentrification” che vede lo spostamento graduale della classe media verso zone meno a rischio, causando il depopolamento delle fasce meno agiate costrette a vivere in contesti più problematici.

Stefano Stanghellini dell’Inu ha sottolineato che la “Climate gentrification” incide sulle scelte localizzative, sui servizi e sulle residenze, comportando effetti sul valore immobiliare urbano e rischiando di generare una città costruita con logiche diverse e non universalmente comprensibili.

Valeria Saiu dell’Università di Cagliari ha aggiunto: “Quella dell’equità legata alle politiche per il cambiamento climatico è un tema nuovo che concerne particolarmente l’impatto sulle fasce più vulnerabili della popolazione. Adesso si tratta di capire come le università riusciranno ad offrire proposte innovative per gestire il problema”.

Il convegno ha evidenziato la necessità di gestire questa disparità in termini di maggiore equità di trattamento, sottolineando l’importanza di affrontare le sfide del cambiamento climatico in modo inclusivo, coinvolgendo tutte le fasce della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *