Florence Cello Ensemble: viaggio latino-americano all’auditorium della Fondazione CR Firenze

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Novembre 13, 2023

Il Florence Cello Ensemble, diretto da Lucio Labella Danzi, si esibirà mercoledì 15 novembre presso l’Auditorium della Fondazione CR Firenze alle ore 21, come parte del Festival dei Concerti della Liuteria Toscana. Il programma variegato spazia da Piazzolla a Gardel, da Bragato a Elizondo, offrendo un’esperienza avvolta dalle suggestioni della musica latino-americana.

L’orchestra di violoncelli, con la sua versatilità, sfrutta la vasta tessitura dello strumento, quasi raggiungendo l’estensione di un’orchestra d’archi e creando una particolare densità sonora. Il repertorio include affascinanti interpretazioni di brani come “Libertango,” “Oblivion,” e “Adios Nonino” di Astor Piazzolla, “Por una Cabeza” di Carlos Gardel, e “Danzas latinoamericanas” di José Elizondo. La serata si aprirà con il Nami Cello Duo, che eseguirà “Arboreto salvatico” di Giovanni Sollima. Durante l’evento, sarà possibile ascoltare due preziosi violoncelli realizzati da Paolo Stucchi e Fabrizio Di Pietrantonio, rinomati artigiani della liuteria toscana contemporanea.

L’inizio del concerto è fissato per le ore 21, con un costo del biglietto di 10 euro. Si consiglia l’acquisto in prevendita, disponibile online su www.ticketone.it e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita). Per ulteriori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare la segreteria dell’Orchestra da Camera Fiorentina al telefono 055 783374 o al 333 7883225.

Il Festival dei Concerti della Liuteria Toscana è organizzato dall’Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con il Ministero della Cultura, con il sostegno di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Conservatorio Cherubini Firenze e Fondazione CR Firenze. La direzione artistica è curata dal Maestro Giuseppe Lanzetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *