Firenze si impegna per la diffusione del primo soccorso: un passo verso una città più sicura e cardioprotetta

DiGiulia Visconti

Novembre 17, 2023

Il Consiglio Comunale di Firenze ha recentemente approvato la Mozione n. 2022/00120, presentata dalla Commissione Quattro, dedicata alla promozione della cultura e della pratica del primo soccorso nella comunità.

La mozione, proposta dai consiglieri Barbara Felleca, Nicola Armentano, Donata Bianchi, Laura Sparavigna, e successivamente sottoscritta da altri membri, evidenzia l’importanza di diffondere la conoscenza del primo soccorso in tutta la città. Si fa riferimento a dati allarmanti che mostrano più di 60.000 casi di arresto cardiaco ogni anno in Italia, con percentuali di sopravvivenza che diminuiscono senza un intervento immediato.

Il documento richiama l’attenzione sul progetto “Nel cuore della città”, promosso dal Comune di Firenze e sostenuto dal mondo del volontariato, mirato a rendere Firenze una delle prime città italiane più cardioprotette. Il progetto prevede l’installazione progressiva di defibrillatori in luoghi pubblici e la formazione di oltre 2000 ragazzi delle scuole per l’utilizzo corretto ed efficace di questi dispositivi salvavita.

La mozione sottolinea l’evoluzione del concetto di primo soccorso, passando da un’attività riservata agli operatori sanitari a una pratica accessibile a chiunque attraverso corsi di Base Life Support and Defibrillation (BLSD). Il BLSD insegna le manovre di rianimazione cardiopolmonare e le tecniche di base per affrontare situazioni di emergenza, inclusa l’uso del defibrillatore esterno.

Il Consiglio Comunale invita il Sindaco e la Giunta a continuare la promozione e diffusione della cultura del primo soccorso, con particolare attenzione alle scuole e alla formazione di insegnanti e personale scolastico. Si auspica il coinvolgimento di Società della Salute per contribuire ai corsi di BLSD, garantendo la partecipazione di personale sanitario qualificato.

Inoltre, la mozione propone la redazione di un Regolamento per la diffusione dei Defibrillatori Automatici Esterni (DAE) sul territorio, con una verifica regolare della loro funzionalità.

Firenze si conferma, così, una città attiva e impegnata nel promuovere la sicurezza e la salute della sua comunità, con un’attenzione speciale alla formazione di cittadini capaci di intervenire in situazioni di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *