Giovani fiorentini: ansie sociali e problemi collegati a internet già a 11 anni

DiNiccolò Ferretti

Novembre 22, 2023

L’indagine Hbsc (Health behaviour school-aged children) presenta uno sguardo penetrante sulla realtà degli adolescenti toscani, tra gli 11 e i 17 anni, con particolare attenzione ai giovani fiorentini. La ricerca del 2022, recentemente divulgata dalla Regione Toscana, offre uno spaccato dettagliato dei comportamenti, delle abitudini e delle sfide che affrontano i ragazzi nella regione.

L’ansia sociale collegata all’uso dei social media emerge come un problema già a 11 anni, coinvolgendo il 15,7% dei maschi e il 14,1% delle femmine. Con il passare degli anni, questa ansia diminuisce tra i maschi (7,3% dei quindicenni), ma persiste tra le femmine (16,8% delle quindicenni). Complessivamente, l’11,7% dei giovani toscani tra gli 11 e i 17 anni segnala un uso problematico dei social media, mentre il 23,6% ha problematiche simili legate ai videogiochi.

Le preoccupazioni per il peso corporeo coinvolgono il 20% dei ragazzi di 13 anni, mentre il 50% degli adolescenti toscani sperimenta stress legato agli impegni scolastici. Sul fronte della salute, emerge che il 9,6% delle ragazze di 15 anni e il 5,1% dei maschi fuma quotidianamente. Le ragazze superano i ragazzi nel consumo di alcol, con il 3,6% delle quindicenni che dichiara di bere ogni giorno nell’ultimo mese.

L’indagine mette in luce anche questioni legate all’alimentazione, alla sedentarietà e alla percezione della salute. Il 29% dei quindicenni ammette di saltare la colazione nei giorni di scuola, mentre il 44,8% degli adolescenti toscani svolge attività motoria per almeno quattro giorni a settimana.

Per affrontare queste sfide, il rapporto con i coetanei gioca un ruolo chiave, con sette giovani su dieci che dichiarano di poter contare sui propri compagni ed amici. Anche la comunicazione con i genitori risulta positiva, sebbene sia più facile per i ragazzi rispetto alle ragazze.

L’assessore regionale al diritto alla salute, Simone Bezzini, sottolinea l’importanza di questo rapporto Hbsc come punto di partenza per orientare le politiche regionali. La collaborazione con la scuola emerge come un elemento cruciale per comprendere le esigenze delle nuove generazioni e costruire risposte adeguate. In questo contesto, la sorveglianza continua nel tempo sarà essenziale per identificare e affrontare le criticità emergenti e promuovere gli aspetti positivi emersi dallo studio.

 

Un pensiero su “Giovani fiorentini: ansie sociali e problemi collegati a internet già a 11 anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *