Ingegneri Firenze: bilanciare energia pulita e conservazione del paesaggio nel Mugello

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Dicembre 19, 2023

L’Ordine degli Ingegneri di Firenze, attraverso il presidente Giancarlo Fianchisti e Stefano Corsi, responsabile della Commissione Ambiente, ha espresso un parere a proposito dell’impianto eolico in costruzione tra Vicchio e Dicomano, suscitando il dibattito sull’energia pulita e il rispetto del paesaggio toscano.

La controversia scaturita dal ricorso presentato al Tar da parte degli ambientalisti per bloccare l’impianto eolico ha evidenziato l’importanza di bilanciare l’energia rinnovabile con la tutela del territorio.

Secondo quanto espresso dagli ingegneri, energia pulita e paesaggio devono coesistere, superando logiche di opposizione estrema. Fianchisti e Corsi hanno sottolineato che “l’alternativa agli impianti ad energia rinnovabile sono le centrali nucleari o a carbone”, enfatizzando la necessità di comprendere l’importanza della transizione verso fonti energetiche più sostenibili.

“Non dobbiamo trascurare le preoccupazioni delle comunità locali in cui si progettano questi impianti”, hanno affermato gli ingegneri. Tuttavia, sostengono che sarebbe più produttivo pretendere maggiore attenzione ambientale durante la fase di progettazione, implementando misure di compensazione che garantiscano la sostenibilità degli impianti.

Secondo l’Ordine degli Ingegneri, il risparmio energetico e le fonti rinnovabili sono complementari. “Nel futuro, l’uso crescente di elettrodomestici più efficienti e veicoli elettrici richiederà una produzione energetica adeguata”, hanno evidenziato, sottolineando l’importanza di adottare misure sostenibili.

“È essenziale valutare l’impatto di un impianto a fonti rinnovabili rispetto a scenari alternativi”, hanno dichiarato. Gli ingegneri hanno sottolineato che l’installazione di impianti di energia pulita potrebbe evitare la costruzione di centrali più impattanti in territori limitrofi.

L’appello degli ingegneri mira a favorire un dialogo costruttivo e a trovare un equilibrio tra energia rinnovabile e salvaguardia del paesaggio, sottolineando l’importanza di adottare strategie di sviluppo sostenibile per il beneficio delle comunità locali e per il benessere ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *