La Savino Del Bene deve conquistare un set in Turchia

DiLorenzo Mossani

Gennaio 16, 2024

Un set per essere prime, ma non sarà facile contro Istanbul. L’odierna capitale turca è una delle città al mondo più ricche di storia, cultura e fascino, ma è anche uno degli epicentri mondiali della pallavolo.
Squadre fortissime hanno sede ad Istanbul e proprio una di queste fortissime formazioni sarà la prossima rivale della Savino Del Bene Volley.

Ad Istanbul, città ponte tra Europa ed Asia, la formazione di coach Barbolini va alla ricerca del pass europeo, ad un nuovo snodo cruciale nella sua stagione.

Dopo l’importante partita di Serie A1 affrontata sabato scorso, nella quale la Savino Del Bene Volley non è riuscita ad avere la meglio sull’Allianz Vero Volley Milano ed a superarla nella classifica del massimo campionato italiano, le ragazze di Barbolini si preparano ad una nuova gara dall’alto tasso di difficoltà, visto che saranno chiamate a confrontarsi con le campionesse del mondo in carica dell’Eczacıbaşı.

Una gara difficile e importante, perché a partire dalle 17.00 turche (15.00 italiane) la Savino Del Bene Volley affronterà nella capitale turca, il decisivo scontro di CEV Champions League, la partita determinante per capire chi si aggiudicherà il primo posto nella Pool B della massima manifestazione continentale.

Nel sesto ed ultimo turno della fase a gironi, la squadra di Barbolini deve infatti proteggere il primato del proprio raggruppamento, perché se è vero che anche le seconde classificate accedono alla fase successiva della manifestazione, centrare il primo posto garantisce di approdare direttamente ai quarti di finale della Champions League, senza aver bisogno di affrontare il turno intermedio dei play off.

La Savino Del Bene Volley è attualmente in testa al raggruppamento e, avendo vinto tutte e cinque le gare disputate sino ad oggi, può vantare 15 punti in classifica. L’Eczacıbaşı, dal canto suo, ha 12 punti, ha vinto quattro gare su cinque e le tre lunghezze di ritardo rispetto alla Savino Del Bene Volley sono frutto della sconfitta subita nel novembre scorso a Firenze.

La matematica dice che per blindare la prima piazza e volare ai quarti di finale la Savino Del Bene Volley avrà bisogno di vincere almeno un set contro Eczacibasi, ma le ragazze di Barbolini non potranno fare calcoli e, tra le mura di un impianto da 7000 posti come il Burhan Felek Voleybol Salonu, dovranno mettere in campo tutte le loro energie per completare il primo obiettivo della loro campagna europea.
EX E PRECEDENTI

Due ex giocatrici della Savino Del Bene Scandicci nel roster dell’Eczacıbaşı, si tratta di:

Alexa Gray, schiacciatrice canadese classe ’94, che ha giocato con la Savino Del Bene Volley nella seconda metà della stagione 2019-2020.
Jovana Stevanovic, centrale serba classe ’92, che ha militato per due stagioni nella Savino Del Bene Volley (2018-2020).

Anche nella formazione di coach Barbolini è presente una ex giocatrice dell’Eczacıbaşı:
Maja Ognjenovic, palleggiatrice serba classe 1984, che ha giocato con la maglia della formazione turca in tre momenti distinti della sua carriera. Dopo la prima stagione nel 2009-2010, Maja ha giocato con l’Eczacıbaşı per altre quattro annate: dal 2016 al 2018 e poi successivamente dal 2021 al 2023. La palleggiatrice serba ha ottenuto grandi successi con la società turca, conquistando tra le altre cose un Campionato mondiale per club e due CEV Cup.

Va ricordato che lo stesso coach Barbolini ha allenato l’Eczacıbaşı nella stagione 2016-2017.

Quello di questo mercoledì sarà il secondo confronto ufficiale tra le due formazioni, con l’unico precedente che risale alla gara d’andata, vinta 3-1 dalla Savino Del Bene Volley. Il bilancio della Savino Del Bene Volley contro le formazioni turche recita: sette vittorie e quattro sconfitte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *