“In attesa di Gaia” al Museo Ghelli di San Casciano fino al 3 febbraio

DiCamilla Mencarelli

Gennaio 24, 2024

Al terzo piano del Museo Ghelli un progetto a cura di ‘Le tre e un quarto APS’, associazione di promozione sociale che si occupa dei più fragili, che guida lo spettatore in un percorso visuale di attesa, di scoperta e di inclusione spontanea. Trentanove fotografie, una video installazione, trenta manufatti di ceramica e alcuni componimenti poetici realizzati dai ragazzi – disabili e non – dell’APS. Chi osserva è introdotto in un mondo vegetale, entra in comunione con la Natura nella sua espressione più piena e fertile. Il titolo racchiude ciò che il progetto vuole raccontare, ovvero un percorso di attesa e amore verso Gaia intesa come Terra ma anche come Gioia. I giovani, i protagonisti di questo racconto, sentono il desiderio di voler rompere gli schemi imposti dall’ambiguità di un mondo che rifiutano e che vorrebbero cambiare. Un mondo in cui il futuro sembra non trovare spazio, in cui la bellezza viene soffocata dal disordine, in cui si preferiscono relazioni artefatte a rapporti autentici. Gaia è il nostro nuovo inizio: una nuova vita generata da bellezza e che inebria le nostre anime.

dal 13 gennaio al 3 febbraio
In attesa di Gaia

Ingresso gratuito. Orario: lunedì 9-13, martedì, giovedì e venerdì 15-19, sabato e domenica 10-13 e 15-18, chiuso mercoledì.

San Casciano Val di Pesa – Museo Giuliano Ghelli

Via Roma, 37 – Info: 055.8256385 – museo@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *