Morbillo: appello dei medici di Firenze alla vaccinazione

DiMargarida Ferreira Rodrigues

Febbraio 22, 2024

L’infettivologo Blanc: “La situazione non è allarmante, ma la malattia è potenzialmente pericolosa”

Pierluigi Blanc, infettivologo e membro dell’Ordine dei Medici di Firenze, ha lanciato un appello alla prevenzione contro il morbillo, definendo ancora temibile questa malattia. In seguito all’aumento dei casi segnalati nell’Area Pisana, Centro e Sud-est della Toscana, Blanc sottolinea l’importanza della vaccinazione come strumento cruciale per contrastare il contagio.

Adulti più affetti da questo virus

Secondo l’analisi dell’infettivologo, i casi di morbillo registrati riguardano principalmente adulti, mentre la maggior parte dei bambini, già vaccinati, non è stata coinvolta nel rapido diffondersi dell’infezione. Questo evidenzia l’efficacia della vaccinazione nel prevenire la malattia.

Nonostante le misure di distanziamento sociale e l’uso delle mascherine abbiano contribuito a limitare la diffusione di malattie trasmissibili per via aerea durante l’emergenza da Covid-19, Blanc avverte che tali malattie non sono scomparse. Nel 2023, il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ha registrato oltre 2300 casi di morbillo in Europa e quest’anno sono stati segnalati sette decessi.

Di fronte a questi dati, Blanc sottolinea l’importanza di non sottovalutare i rischi legati al morbillo e di seguire il piano regionale anti-contagio, che include la vaccinazione come strategia fondamentale per proteggere la salute pubblica. L’appello è chiaro: è cruciale vaccinarsi per prevenire il morbillo e ridurre il rischio di diffusione dell’infezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *