“Pulizie Strade in Rosa” – Un Passo Importante per la Sicurezza delle Vittime di Violenza

DiGiulia Visconti

Ottobre 27, 2023

Nel corso dell’ultima riunione del Consiglio Comunale di Firenze, è stata presentata la mozione n. 00782-2023 da parte del Gruppo Consiliare Italia Viva per il Terzo Polo, proponendo un’iniziativa concreta per garantire la sicurezza e la protezione delle donne vittime di violenza.

Questa mozione prende spunto da una triste realtà: i dati del Dipartimento di Pubblica Sicurezza hanno rivelato che nel corso del 2023 sono state registrate ben 47 donne assassinate, di cui 39 vittime di femminicidi. Questi numeri sono allarmanti e sottolineano l’urgenza di affrontare il problema della violenza di genere in Italia.

L’obiettivo principale della mozione è quello di mettere in atto misure concrete per proteggere le donne che sono già state vittime di violenza e che, in molti casi, vivono in uno stato di paura costante. La proposta consiste nell’introdurre un sistema di codici, inclusi i QR code, che potrebbero essere esposti sulle auto delle donne che sono state segnalate al numero unico antiviolenza 1522 o direttamente alle forze dell’ordine. Questi codici consentirebbero alle donne di non dover spostare la propria auto in caso di necessità di pulizia delle strade, eliminando così il rischio di una possibile minaccia esterna durante l’uscita dal proprio domicilio per spostare il veicolo.

Per garantire l’efficacia di questa iniziativa, la mozione propone di coinvolgere la polizia locale e le istituzioni nel creare un database di riferimento contenente l’elenco di questi codici. Questo database sarebbe condiviso tra magistratura, forze dell’ordine e polizia locale per garantire un efficace monitoraggio della situazione.

Inoltre, la mozione suggerisce di pubblicizzare adeguatamente questa iniziativa, inclusa sul sito web istituzionale, collegandola al numero unico antiviolenza 1522. Questo consentirebbe alle donne vittime di violenza di conoscere i propri diritti e le misure di sicurezza disponibili.

Questa proposta dimostra l’impegno delle autorità locali nel contrastare la violenza di genere e nel fornire un supporto concreto alle donne che hanno subito abusi. Si tratta di un passo importante verso la protezione e il benessere delle vittime di violenza, contribuendo a creare un ambiente sicuro e protetto in cui possono ricostruire le proprie vite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *