Senza Pubblicità: Facebook e Instagram lanciano la versione a pagamento in Europa dal 1 marzo 2024

DiCamilla Mencarelli

Novembre 3, 2023

Meta offre l’opzione di abbonamento per eliminare le pubblicità su Facebook e Instagram

In una mossa sorprendente, Facebook e Instagram, appartenenti all’azienda Meta, hanno annunciato il lancio dei servizi a pagamento in Europa. Questa iniziativa offre agli utenti la possibilità di navigare su entrambi i social network senza essere disturbati da fastidiose pubblicità. Tuttavia, l’accesso gratuito rimarrà un’opzione, sebbene includa la visualizzazione di annunci mirati.

Meta ha dichiarato: “Crediamo fermamente in un internet gratuito sostenuto dalla pubblicità e continueremo a offrire l’accesso gratuito ai nostri prodotti e servizi, indipendentemente dalle diverse disponibilità economiche. Ci impegniamo a mantenere le informazioni delle persone private e sicure, in conformità con le normative vigenti e il Regolamento UE sulla protezione dei dati.”

Costi e dettagli:

L’abbonamento avrà un costo di 9,99 euro al mese per gli accessi tramite desktop (ovvero l’uso dei social tramite il web) e di 12,99 euro al mese per l’utilizzo delle app di Facebook e Instagram, sia su dispositivi iOS che Android. Un punto importante è che l’abbonamento sarà valido per tutti gli account Facebook e Instagram, indipendentemente dalla posizione geografica in cui viene effettuato l’acquisto.

Fino all’1 marzo 2024, l’abbonamento iniziale sarà valido per tutti gli account collegati al Centro gestione account dell’utente. Dall’1 marzo 2024 in poi, per ogni ulteriore account inserito nel Centro gestione account dell’utente, si applicherà un costo aggiuntivo di 6 euro al mese per gli abbonamenti sottoscritti via web e di 8 euro al mese per quelli attivati su dispositivi iOS e Android, secondo quanto specificato dall’azienda di Mark Zuckerberg.

Contesto e motivazione:

Questa mossa da parte di Meta è stata accelerata in risposta a una decisione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea che ha stabilito che Meta non può utilizzare i dati personali degli utenti per il targeting degli annunci senza il loro esplicito consenso.

Nonostante l’offerta di un’esperienza senza pubblicità, rimane da vedere se gli utenti europei saranno disposti a pagare per utilizzare i social network che finora sono stati gratuiti. Meta non è l’unica azienda a offrire abbonamenti a pagamento, con altri social come Snapchat, Twitter, Telegram e persino TikTok che seguono questa tendenza con servizi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *