La Partita dell’Assedio: preparativi in Piazza Santa Croce

DiNicola Biagi

Febbraio 15, 2024

Proseguono i preparativi in Piazza Santa Croce per la Partita dell’Assedio. La rievocazione storica della partita giocata il 17 Febbraio del 1530 a Firenze sotto l’assedio delle truppe imperiali di Carlo V. Dopo la cacciata dei Medici e la proclamazione della Repubblica Fiorentina, i Medici per poter rientrare in città chiesero aiuto alle truppe imperiali di Carlo V che assediarono la città.

Firenze resistette per più di un anno salvo poi cedere all’assedio di un nemico troppo potente e dopo la caduta a Gavinana vicino Pistoia di Francesco Ferrucci tradito e trafitto dal mercenario napoletano Maramaldo. La partita che viene revocata fu disputata sotto l’assedio e le cannonate dell’esercito imperiale per dare smacco al nemico. Infatti l’intento era quello di dare prova di benessere in città nonostante la fame, le privazioni e gli stenti dovuti alla guerra che stava sfinendo la città.

Una partita di calcio in livrea, la più importante storicamente ancor di piú di quelle giocate sull’ Arno ghiacciato che venne giocata in nome della libertà e del essere sempre liberi senza padroni dell’orgoglio del popolo di Firenze. Si diedero sfida le due squadre che anticamente si sfidavano nelle ricorrenti partite cittadine, furono i Bianchi di Santo Spirito contro i Verdi di San Giovanni.

Le cronache del tempo riportano gli episodi della partita disputata della Piazza Sabta Croce, scelta anche per l’apposizione logistica trovandosi sotto le postazioni di coma do delle truppe imperiali, ma non venne volutamente mai riportato il risultato. Quel giorno doveva vincere solo Fiorenza (antico nome di Firenze) e la libertà, in palio venne messa una vitella che poi macellata venne divisa tra il popolo di Fiorenza.

Sabato 17 Febbraio l’associazione 50 minuti composta dalle vecchie Glorie del Calcio in Costume, darà rievocazione a quella partita in piazza Santa Croce a partire dalle 14:30 con la benedizione nella basilica di Santa Croce e con il corteo storico della Repubblica Fiorentina che accompagnerà le squadre al campo sfilando per le vie della città partendo alle 13:45 dal Palagio di Parte Guelfa. Il Magnifico Messere, cioè l’ospite d’onore al quale la partita verrà dedicata quest’anno sarà la Curva Fiesole.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *